TRACCIA N.2 (PENALE)

Livello difficoltà    ★★✩✩✩

TRACCIA N.2 (PENALE)

Acquista un cellulare ad un prezzo irrisorio rispetto al valore di mercato.

È responsabile penalmente?

Caio riusciva ad impossessarsi illecitamente di diversi smartphone.

Quindi, contattava alcuni conoscenti per proporgli l’acquisto di tali cellulari.

In particolare, offriva a Tizio l’ultimo modello di smartphone prodotto da una nota azienda a soli 150,00 euro.

Dunque, trattandosi di un prezzo particolarmente vantaggioso, Tizio acquistava immediatamente il dispositivo mobile.

Tuttavia, dopo circa un mese, veniva a conoscenza che Caio era stato arrestato per aver rapinato numerosi negozi di telefonia.

Quindi, Tizio si reca dal proprio legale di fiducia al fine di essere reso edotto in ordine alle possibili conseguenze penali della propria condotta.

Il candidato, assunte le vesti dell’avvocato di Tizio, rediga parere motivato analizzando la questione sottesa al caso in esame.

SOLUZIONE SOMMARIA

Si deve, in primo luogo, evidenziare che l’art. 712 c.p. (incauto acquisto) punisce chiunque, senza averne prima accertata la legittima provenienza, acquista o riceve a qualsiasi titolo cose, che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per la entità del prezzo si abbia motivo di sospettare che provengano da reato.

La “ratio” di tale norma è rappresentata dalla finalità di evitare che venga agevolata la fruizione di profitti derivanti da delitti offensivi del patrimonio.

Orbene, la Suprema Corte ha chiarito che, ai fini della configurabilità di tale reato, non è necessario che l’acquirente abbia effettivamente nutrito dubbi sulla provenienza della merce.

Invero, deve ritenersi sussistente, ogni qualvolta l’acquisto avvenga in presenza di condizioni che obiettivamente avrebbero dovuto indurre al sospetto, indipendentemente dal fatto che questo vi sia stato o meno.

Pertanto, ai fini dell’integrazione dell’elemento psicologico del reato occorre dimostrare che l’agente non abbia usato la diligenza dell’uomo medio nella verifica della legittima provenienza del bene acquistato.

Ciò posto, nel caso in esame, Tizio non ha usato l’ordinaria diligenza in considerazione del fatto di avere acquistato da un suo conoscente un cellulare di marca nuovo ad un prezzo particolarmente vantaggioso, senza verificarne in alcun modo la legittima provenienza.

Alla luce di quanto esposto, si deve, quindi, ritenere che il medesimo con la propria condotta abbia integrato il reato di acquisto di cose di sospetta provenienza ex art. 712 c.p..

******************************

Vuoi superare l’esame di abilitazione ed apprendere un metodo logico-giuridico che ti permetta di redigere correttamente gli atti ed i pareri?

  • Iscriviti al corso di preparazione intensivo “Iuris et de iure”.
  • Le correzioni personalizzate di atti e pareri ti aiuteranno a migliorare il linguaggio giuridico e la terminologia da utilizzare.
  • Imparerai a realizzare un’argomentazione completa ed a svolgere correttamente il tuo elaborato.
  • Le correzioni, effettuate sul testo dell’elaborato, ti permetteranno di capire non solo gli errori di forma, ma anche quelli relativi all’argomentazione giuridica del caso sottoposto in esame.
  • Apprenderai le principali pronunce giurisprudenziali che potrebbero essere, con buone probabilità, oggetto delle prove d’esame.
  • Il costo del corso è di soli € 169,00. Tuttavia, i posti sono limitati. Dunque, se sei realmente interessato non perdere altro tempo ed iscriviti subito!

Per maggiori informazioni clicca sul link di seguito indicato: www.iurisetdeiure.it/corso-esame-avvocato-2022/

Oppure

Contattaci alla mail contact@iurisetdeiure.it

******************************